Denuncia Gioanetti su Nomadi: Posizione del M5SVinovo

Venerdì 19 febbraio i nostri consiglieri a Vinovo, insieme a giornalisti, hanno ricevuto una mail anonima firmata da Vittorio Amedeo Gioanetti che denunciava l’atteggiamento e le decisioni della giunta nei confronti di alcune famiglie “di nomadi” presenti sul territorio comunale. La lettera/denuncia ha vuto ampio spazio sulla stampa locale ed è visionalibile integralmente sul nostro sito: […]

CS: Centro Polisportivo di Tetti Rosa: Basta soluzioni parziali e sprechi di denaro pubblico

COMUNICATO STAMPA Centro Polisportivo di Tetti Rosa: Basta soluzioni parziali e sprechi di denaro pubblico Vinovo 01/03/2017 – Il Comune di Vinovo è proprietario del complesso sportivo di via Verdi 50, fraz. Tetti Rosa, composto da una struttura coperta polivalente, spogliatoi, campo di calcetto, giardini pubblici e struttura coperta con bar adibita a carattere ricreativo. […]

Mozione: Istallazione raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo

OZIONE I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente MOZIONE. OGGETTO: Istallazione raccoglitori  per  la  raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo Premesso che Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale è entrata ufficialmente in vigore la legge 28 dicembre 2015, n. 221 «Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green […]

Tutti i candidati nella lista del Movimento 5 stelle Vinovo sono incensurati e senza carichi penali pendenti, non sono iscritti a nessun partito politico, non hanno ricoperto cariche politiche elettive per più di due mandati e si impegnano a tener fede all’impegno etico del Moviemnto5stelleVinovo.

Alessandra Gilli

Ho vent’anni e mi sono trasferita con la mia famiglia a Vinovo nel dicembre 2007. Il mio diploma è quello di perito commerciale con competenze linguistiche. Attualmente sono disoccupata, ed oggi ci sono molti cittadini italiani e Vinovesi nella mia stessa situazione. Ho deciso di unirmi al Movimento cinque Stelle perché penso che per salvare l’Italia e Vinovo servano nuove proposte, nuove idee e nuovi volti

Chiara Palmieri

Studentessa all’ultimo anno di Liceo Linguistico del Liceo Norberto Bobbio di Carignano. Figlia, sorella, zia. Sportiva a tempo perso, chitarrista a tempo ancora più (dis)perso. Ma più di tutto questo: cittadina.
Da settembre 2013 mi sono unita al gruppo degli attivisti del Movimento 5 Stelle per partecipare attivamente al cambiamento che la nostra piccola comunità necessita. In quanto facente parte della classe “giovane” mi occuperò di dare più spazio ai giovani promuovendo iniziative per il miglioramento degli impianti riservati ai ragazzi, attività ludiche e socialmente costruttive per l’incontro e la condivisione tra i ragazzi della nostra comunità. In quanto membro dei “giovani” mi sento doppiamente motivata nel voler agire, anche se nel piccolo, per migliorare quello che sembra essere il Futuro Nero dei giovani in Italia. Perché? Perché il futuro non è scritto da nessuna parte: il futuro siamo noi, ed è da noi che deve partire l’iniziativa, deve essere la nostra volontà di cambiare le cose a spingerci ad agire, a partecipare. Nel Movimento 5 Stelle ho trovato una porta aperta, una possibilità di far sentire quelle che sono le miei idee e di condividerle. Ecco perché sono qui.

Clara Montiglio

Ho 52 anni, vinovese da sempre. Sposata, ho 2 figli di 22 anni e di professione sono Agente Scelto di Polizia Municipale a Moncalieri.

Non mi sono mai occupata di politica.

Ho scelto di aderire al M5S perchè al cambiamento, alla politica onesta e del buon senso, voglio partecipare.

Daniele Sapio

Ho 46 anni e da 20 vivo in Piemonte, 18 dei quali a Garino. Sposato e padre di due splendide bambine lavoro da sempre come indipendente nel campo dell’informatica per la quale nutro una passione profonda da oltre 30 anni. Mi sono unito al Movimento perche’ sono stanco di essere raggirato da chi promette miglioramenti e puntualmente disattende quanto promesso, mi sono unito al Movimento perche’ voglio essere parte attiva del cambiamento. Desidero un futuro per le mie figlie e per i figli di tutti gli altri, un futuro che non sia di precarieta’ e/o vita vissuta alla giornata. In questi pochi mesi di attivismo mi sono reso conto di quanto il sistema sia corrotto, non solo dal punto di vista economico ma soprattutto da quello morale, chi ci governa non ha piu’ dignita’ e senso dell’onore e del rispetto in primis per se stesso e poi per gli altri. Sciascia ne “Il giorno della civetta” diceva che:” […] l’umanita’ […] la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà… Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini… E invece no, scende ancor più giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi…E ancora più giù: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito… E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre…”.
E’ ora che questi personaggi da operetta lascino il posto a chi ha veramente voglia di far ripartire l’Italia.

Domenico Scafone

Sono Domenico, ho 24 anni e ho una qualifica come operatore elettrico. Ho lavorato come elettricista, meccanico, cassiere e scaffalista nei supermercati e come operatore ecologico. Mi definisco feroce sul tema lavoro. I lavoratori hanno dei diritti che sono scritti su carta e lì si fermano. Conosco la realtà della raccolta differenziata e si potrebbe fare tanto per tagliare i costi. Sono profondamente animalista e vegetariano. Sono inoltre una guardia zoofila dell’E.N.P.A. Mi avvicino al movimento 5 stelle di Vinovo quando mi riesce impossibile pensare che un cittadino italiano debba dormire in macchina o darsi tristemente alla fiamme per disperazione. Sono profondamente Popoulista. Non sono euro scettico, sono euro incazzato. Una moneta straniera e un esercito straniero a casa mia non li voglio. Cosa voglio per Vinovo? Innanzitutto salvare le famiglie senza un reddito. Non conosco la realtà comunale ma credo che se a essere senza lavoro fosse un parente stretto del sindaco in carica, non ci sarebbero problemi, il lavoro salterebbe subito fuori. Ecco come bisogna trattare i cittadini, come parenti stretti. Noi del Movimento 5 stelle abbiamo come garanzia l’onestà. Questa onestà è accentuata dal fatto che lavoriamo in un sistema finalmente del tutto onesto.

Fabio Bovi

Quasi 40 anni vissuti sempre a Garino. Ingegnere informatico da 13 anni lavoro come consulente-programmatore nel campo delle telecomunicazioni. Appassionato di “informazione” ho realizzato e gestisco insieme ad un gruppo di amici il servizio di informazione on-line www.fabionews.info gestito dall’associazione FabioNews che presiedo. Partecipo al movimento NoTav, al Comitato di Torino per l’Acqua pubblica e al Coordianmento NoInc-RifiutiZero di Torino e Vinovo. Iscritto al Movimento5stelle fin dalle sue origini, sono stato rappresentante di lista per le elezioni politiche del 2013 e da questa esperienza è nato il primo gruppo locale del Movimento5stelle.

Dopo tanti anni di impegno nei movimenti “esterni” alla politica mi sono reso conto che ormai il mondo politico è indifferente ai problemi e alle proteste dei cittadini e quindi ho maturato la decisione di entrare come cittadino direttamente nella politica occupandomi del territorio in cui vivo con la mia famiglia.

Mariella Gilli

Ho 38 anni, sono nata e cresciuta a Vinovo; sono sposata con Angelo e abbiamo 2 bimbe di 7 anni (Aurora) e 4 anni (Carlotta).
Ho un diplomata in tecnico della gestione aziendale,che però non ho mai usato in quanto le ditte dove ho lavorato si occupavano di tutt’altro,ma tutto fa esperienza.
Da due anni sono disoccupata e così sono venuta a contatto con realtà che a Vinovo ignoravo.
Così un anno fa quando sono stata contattata per incontrarci e vedere se anche qui il M5S poteva migliorare le cose mi sono buttata in questa nuova avventura, sperando di potere fare qualcosa e magari migliorare il piccolo mondo di Vinovo.

Maria De Fenza

Ho 31 anni e sono nata e cresciuta a Vinovo, nella frazione Garino.
Ho conseguito la Laurea Magistrale in Scienze del Governo e dell’Amministrazione presso la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Torino.
La prima volta che mi avvicinai alla politica Vinovese avevo 20 anni, avevo appena iniziato a studiare materie politico-sociali ed ero piena di entusiasmo. Partecipai alle prime riunioni per la formazione di quello che doveva essere un nuovo gruppo politico ma… chi vidi? Sempre le solite persone. Tante chiacchiere, poca sostanza e dinamiche e scambi di intese che io non comprendevo e non volevo comprendere.
Inutile dire che quello non era il posto adatto a me, non era la Politica con la “P” maiuscola che volevo fare.
Mi allontanai subito, continuai a studiare mantenedomi gli studi tra mille lavori precari.
Poi nel 2010 mi arrivò una e-mail che non ho potuto ignorare. Si trattava di raccogliere le firme per i referendum per l’acqua pubblica.
Erano anni che percepivo l’erosione della nostra democrazia giorno dopo giorno circondata da un’apatia senza apparente soluzione, e in quel momento è scattato qualcosa dentro di me e ho pensato: “non posso stare a guardare, questa volta devo agire!”. E così feci!
Incontrai delle persone meravigliose, stanche della vecchia politica che rovescia il concetto di Democrazia, dove i cittadini a poco a poco diventano sudditi senza rendersene conto.
Mi sono resa conto di non essere sola. Incontrai persone che condividevano le stesse apprensioni e le stesse preoccupazioni che avevo io.
E così le battaglie a cui mi appassionai furono diverse: la battaglia (poi vinta) contro la costruzione di una mega centrale a Biomasse vicino a Garino, con ricadute ambientali e sulla salute impressionanti (e come al solito i cittadini all’oscuro di tutto fino all’approvazione del progetto!), tema che poi scelsi per la mia tesi di Lurea; la battaglia contro la disinformazione riguardo all’Inceneritore del Gerbido e la presa di coscienza rispetto alla strategia RifiutiZero; la partecipazione al progetto Salviamo il Paesaggio contro la cementificazione selvaggia e il rispetto del territorio

Giuliana Ventura

Ho 51 anni, sono sposata ed ho due figlie adolescenti. Abito a Vinovo da circa 7 anni. Mi sono diplomata come segretaria aziendale in un Istituto Professionale Privato di Pinerolo e lavoro attualmente come impiegata presso una società di Orbassano.

Alle ultime elezioni, colta da uno sconforto generato dall’andamento politico ed economico della nazione e non vedendo nessun tipo di prospettiva per i nostri figli, ho sentito il bisogno di fare un qualcosa di diverso. Interessarmi in prima persona e non delegare a terzi. Per cominciare mi sono offerta di fare la rappresentante di lista per il movimento cinque stelle ed è in questa occasione che ho conosciuto molte persone che la pensavano come me. Il giorno dopo le elezioni io ed alcuni altri cittadini Vinovesi abbiamo gettato le basi per fondare il primo nucleo di attivisti del Movimento Cinque Stelle di Vinovo. Con molto impegno, studi, approfondimenti su tutte le tametiche riguardanti la nostra cittadina, abbiamo deciso di portare i cittadini dentro le istituzioni.

Il mio ambito di interesse, visto il mio percorso lavorativo, spazia dalle tematiche ambientali al bilancio partecipato.

Luca Pedico

Sono nato a Torino nel 1966. Diplomato sono imprenditore nel settore delle forniture industriali da quasi trent’anni. Nonostante la crisi la mia attività ormai consolidata riesce a mantenersi e a condividere del lavoro a livello locale. Non mi sono mai interessato ne impegnato in politica prima d’ora. Avendo un figlio di 14 anni ho pensato da padre che, con l’esempio e il mio impegno, ma soprattutto la mia azione sarebbe stato per lui educativo. Voglio dare il mio modesto contributo ad una città che mi ospita e che bene mi ha accolto ormai da dieci anni e alla quale sento di appartenere. Voglio sostenere un gruppo di generosi attivisti di un movimento in cui credo, di cui mi fido e condivido idee e passioni.

Ho speranza di migliorare e risolvere almeno alcuni dei problemi che incombono sui miei concittadini sul nostro territorio e restituire qualcosa di quello che ho ricevuto da chi mi ha preceduto e comunque ha fatto per il mio benessere e quello della “mia” cittadinanza. Intendo occuparmi delle problematiche dell’imprenditoria locale e del lavoro.

Se condividete le mie speranze e i miei propositi allora sono il giusto candidato per il vostro voto, io prometto solo onestà e buon senso di più sarebbe ipocrita e superfluo, “poco ma buono”. Io nel gruppo sono già tra i più “anziani” sosteniamo e incoraggiamo i giovani, hanno le giuste capacità, il futuro è loro, tocca a loro adesso impegnarsi e a noi supportarli nelle loro inclinazioni come un buon genitore è giusto che faccia.

Luciano Pavanello

Ho 50 anni e risiedo a Vinovo in frazione Garino da quando ne avevo 20. Sono sposato ed ho un figlio di 15 anni, sono diplomato come geometra ma non esercito la professione. Svolgo l’attivita’ di Vigile del Fuoco presso il Comando provinciale di Torino.

Ho scelto di aderire al Movimento 5 Stelle, perche’ sono stanco della vecchia politica troppo lontana dai veri problemi della gente. Per dare un contributo alla realta’ locale, conoscendo oramai da anni le problematiche del mio paese, ho deciso di agire in prima persona per cercare di risolverle e lasciare un futuro migliore alle prossime generazioni.

Vista la mia esperienza professionale, cerchero’ di dare il mio contributo sulle tematiche di emergenza ambientale e protezione civile, temi sempre piu’ sentiti proprio per le continue variazioni climatiche in atto in questi ultimi decenni.

Paolo Vincenzi

Paolo Vincenzi nato il 09.12.1971 perito in telecomunicazioni, lavoro come tecnico di rete in un’azienza telefonica e sono vegetariano.
Dopo una breve esperienza nel commercio equo e solidale, in un gruppo di acquisto solidale e in un’associazione ambientalista, disgustato dalla politica dei partiti, mi avvicino al movimento cinque stelle come unica alternativa democratica al fallimento del paese.

Patrizia Valsecchi

Mamma, moglie e cittadina. Vivo da oltre vent’anni a Vinovo e ho sempre cercato, nel mio piccolo, di partecipare attivamente alla vita della comunità. Fino ad ora sono sempre stata una spettatrice della vita politica, convinta di non essere adeguata per occuparmene in prima persona, ma troppe volte le scelte fatte da chi avevo delegato a rappresentarmi politicamente sono sfuggite alla mia comprensione.

Mi auguro che la politica si avvicini di nuovo alla gente comune e che possa divenire uno strumento efficiente ed efficace al servizio della comunità, in un contesto di vera democrazia partecipata. Ho deciso di aderire al M5S perché gli riconosco il merito di avere attivato un moto contagioso di presa di coscienza su quanto accade intorno a noi.

Sestilio Leoncini

Mi chiamo Leoncini Sestilio e sono nato a torino nell’anno 1963, sono sposato ed ho una figlia di 8 anni. insieme a mia moglie apparteniamo alla “grande famiglia” dei genitori adottivi.
Lavoro presso l’aeroporto di torino caselle e fu da li’ che nel 2012, grazie anche all’inizia- tiva e al supporto aggregativo di un collega e amico, abbiamo messo in piedi un gruppo piuttosto numeroso di amici, attualmente impegnati nel movimento, anche se residenti in diversi comuni limitrofi.
In passato mi sono occupato di ambiente tramite un’associazione messa in piedi con un gruppo di amici, mentre attualmente mi occupo di problematiche sindacali all’interno della mia azienda con particolare riferimento al contratto del trasporto aereo.
Vivendo fin dal 2001 presso il villaggio ippico, non mi sono mai sentito vinovese a pieno titolo, in quanto i villaggi in genere sono sempre stati messi in secondo piano da tutte le varie amministrazioni che si sono succedute. quindi, penso sia venuto il momento di occuparsene direttamente e attivamente e non lasciarli all’iniziativa personale di qualche residente volenteroso.
Credo che il movimento 5 stelle sia l’unica realta’ politica che puo’ risolvere in questo particolare momento e in modo chiaro e trasparente le problematiche ed i bisogni dei cittadini. sono sempre stato critico nei confronti di una politica inefficiente e ingessata al suo interno che attende le linee guida dalle segreterie di partito prima di muoversi!
Trasporti pubblici attualmente inefficienti e insufficienti, piste ciclabili inesistenti specialmente nel tratto verso la palazzina di stupinigi o verso il comune di nichelino, problematiche relative al nuovo centro commerciale che sorgera’ al confine con nichelino e a 2 passi dal villaggio ippico; manutenzione dei giardini all’interno dei vari villaggi, illuminazione, fognature, mancanza asfalto nell’area di tetti grella; problema inerente le case attualmente disabitate e in stato di abbandono; mancanza di allaccia- mento del gas a tetti borno, sono solo alcune delle centinaia di problematiche che affliggono i villaggi e il paese di vinovo nel suo insieme.

Ugo Gai

Ho 53 anni e vivo a Vinovo dal 1995. Sono sposato e ho due figli, una laurea in architettura e sono titolare, da 32 anni, di uno studio di rappresentanze che opera nel settore dell’edilizia. Faccio parte del Gruppo M5S di Vinovo sin dalla sua formazione.

“Mi sono riconosciuto nei principi del Movimento e ho deciso di partecipare alle attività nel gruppo di Vinovo perché credo che negli anni, tutti noi, abbiamo fatto un grave errore delegando la Cosa Pubblica alla politica di professione per occuparci poi solo delle necessità delle nostre famiglie e del nostro lavoro.
Ciò è vero a tutti i livelli, locale e nazionale, e ha portato il Paese nella situazione che conosciamo.
Penso ormai non si possa più rimandare il momento nel quale ciascuno si deve interessare della Pubblica Amministrazione informandosi in prima persona e, quando possibile, mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze perché si possa tornare ad una gestione fondata sui principi di partecipazione, onestà, buon senso, efficienza e trasparenza.
E’ indispensabile un cambio di mentalità e di rotta che tenga conto delle nuove problematiche sociali, economiche e ambientali che spesso sono state solo slogan senza un riscontro pratico.
La coerenza assoluta sui principi è un valore positivo ma penso che debba essere sempre coniugata con la tolleranza.
E’ lecito e, anzi, indispensabile rifiutare fermamente e senza compromessi solo le posizioni che sono evidentemente fuori dal perimetro dei principi etici che ci si è dati.
Tutto il resto deve essere valutato senza preconcetti, e, quando ne fosse il caso, deve servire ad arricchire e, a volte, a cambiare le proprie posizioni.
L’ascolto e la considerazione delle idee diverse dalle proprie deve essere una costante di chi intende fare politica con spirito costruttivo per il Paese e non solo per se stessi o per il proprio schieramento.
Chiedo a tutti i cittadini di Vinovo di avere fiducia nel MoVimento, fatto di uomini e donne lontani dalla politica ma vicini alle necessità e al cuore della gente.”
L’onestà tornerà di moda. In alto i cuori !

Vito Anselmo

Sono nato a Palermo nel 1958 e vivo a Vinovo dal 1969. Sono sposato con Lucia e ho una figlia di 20 anni iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza.
Ho conseguito il diploma di scuola media inferiore e sono iscritto all’albo degli Operatori del Proprio Ingegno di Torino. Svolgo la mia attività lavorativa nell’ambito dei mercatini dell’usato vintage

Ho scelto di aderire al M5S perchè penso che solo una forza con volti nuovi potrà cambiare le sorti di questo paese. Mai più succubi dei poteri forti: banche, lobby ecc. L’onestà deve tornare di moda e nessuno deve rimanere indietro: dai giovani agli anziani. Sotto il segno dell’onestà, vorrei occuparmi in prima persona di sport, ambiente e salute. Uno dei miei progetti è quello di aprire in comune lo sportello – “ditelo a me” – dove poter incontrare i cittadini e le loro esigenze

MOZIONE: Situazione centro Polisportivo di Tetti Rosa

Vinovo 30/01/2016 MOZIONE I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente INTERROGAZIONE. OGGETTO : Situazione centro Polisportivo di Tetti Rosa ( Vinovo) e delibera di giunta  n° 192 del 22 dicembre 2016 PREMESSO CHE Come già presentato in una precedente interrogazione, è risaputo che l’impianto sportivo di Tetti Rosa ha bisogno […]

Richiesta Intervento Monumento Garino x rimozione scritta e simbolo nazista

All’attenzione dell’assessore Giuseppe Alessiato All’ufficio responsabile della manutenzione P.C. al Sindaco di Vinovo Gianfranco Guerrini Alla Polizia Municipale OGGETTO: Richiesta Intervento Monumento Garino   Buongiorno, Con la presente Vi segnaliamo che nuovamente è stato deturpato il monumento ai Partigiani di GARINO. Richiediamo un intervento urgente degli uffici competenti per procedere in celermente alla rimozione della […]

EURO E NON SOLO – Formazione in Movimento – 14 Marzo 2014

L’oggetto del quinto incontro di formazione del Movimento 5 Stelle di Vinovo è l’Euro, come viene e come potrebbe essere valorizzato con una sana e consapevole voglia di attuare il cambiamento che ormai diventa necessario se si vuole fermare l’escalation che porta alla povertà e alla perdita del nostro patrimonio culturale faticosamente maturato attraverso i […]

INTERROGAZIONE Amministrazione trasparente – APPLICAZIONE DEL D.LGS. N. 33/2013

Vinovo xx/01/2015   INTERROGAZIONE I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente INTERROGAZIONE. OGGETTO:  Amministrazione trasparente – APPLICAZIONE DEL D.LGS. N. 33/2013 PREMESSO CHE Le amministrazioni sono tenute a pubblicare i dati di cui al d.lgs. n. 33/2013 in una specifica sezione nella sezione denominata “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale e […]

Interrogazione: Attuazione della delibera “Per la Promozione della Pace”

Vinovo xx/01/2015  INTERROGAZIONE I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente INTERROGAZIONE.   OGGETTO:  Attuazione della delibera “Per la Promozione della Pace” PREMESSO CHE Nel consiglio comunale del 30 Settembre 2014 è stata approvata la Mozione prot. n. 6968 del 12.9.2014 avente ad oggetto: “Per la promozione della Pace” che impegna […]

Interrogazione: Attuazione della delibera “verso RifiutiZero” e Sanzione per non raggiungimento obiettivi di R.D. relativi al 2013

Vinovo xx/01/2015  INTERROGAZIONE I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente INTERROGAZIONE. OGGETTO:  Attuazione della delibera “verso RifiutiZero” e Sanzione per non raggiungimento obiettivi di R.D. relativi al 2013 PREMESSO CHE Nella scorsa legislatura in data 25/11/2013 è stata approvata la Delibera n. 67/CC denominata “Verso RifiutiZero” che impegna il Comune […]