Segnalazione disservizio: orari navetta sadem

All’attenzione dell’assessore Fernando Vignali P.C. al Sindaco di Vinovo Gianfranco Guerrini OGGETTO: Modifica orari navetta sadem   Buongiorno, Con la presente Vi segnaliamo di aver ricevuto dalla cittadinanza alcune lamentele legate all’orario di passaggio della navetta Sadem da poco inaugurata tra Vinovo-Piobesi e Candiolo in quanto gli orari dei passaggi non consentono un facile interscambio tra […]

03/10/13 - Vinovo5Stelle Informa: Schedati gli attivisti di Vinovo5stelle

03/10/13 – Vinovo5Stelle Informa: Schedati gli attivisti di Vinovo5stelle

Ciao a tutti, mandiamo questa comunicazione per ricordare i prossimi appuntamenti che ci vedono coinvolti nei prossimi giorni a venire. PARTECIPATE perchè … ognuno vale uno ma se non partecipi vali zero!! 😀 SABATO 5 Ottobre – Piazza Rey DOMENICA 6 Ottobre – Piazza MArconi Dalle ore 10 alle 13 – saremo presenti con il nostro Gazebo5stelle […]

27 Settembre - Vinovo5Stelle Informa: Il Movimento5Stelle non cerca alleanze elettorali (neanche a Vinovo)!!

27 Settembre – Vinovo5Stelle Informa: Il Movimento5Stelle non cerca alleanze elettorali (neanche a Vinovo)!!

Ciao a tutti, mandiamo questa comunicazione per ricordare i prossimi appuntamenti che ci vedono coinvolti nei prossimi giorni a venire. PARTECIPATE perchè … ognuno vale uno ma se non partecipi vali zero!! 😀 SABATO 28 Settembre – Piazza Rey DOMENICA 29 Settembre – Piazza MArconi Dalle ore 10 alle 13 – saremo presenti con il nostro Gazebo5stelle […]

Al Presidente del Consiglio del Comune di Vinovo

Fernando Vignali

Al Sindaco del Comune di Vinovo

Gianfranco Guerrini

 E p.c. all’assessore competente

Vinovo 25/09/2014

MOZIONE

I  sottoscritti  Consiglieri Comunali Bovi Fabio e Giordanengo Sergio,  presentano  la   seguente MOZIONE

OGGETTO: AMPLIAMENTO E ADEGUAMENTO FASCE ISEE

PREMESSO CHE

L’emergenza sociale dovuta alla grave crisi economica e finanziaria che attraversa il Paese, determina gravi conseguenze sulle condizioni di vita materiale dei lavoratori e delle loro famiglie e che l’Amministrazione Comunale deve farsi garante del principio di equità e solidarietà sociale

RITENUTO CHE

la misura adottata dal nostro comune di aumentare le fasce ISEE in misura del 18% è insufficiente e poco incisiva nell’andare incontro alla necessità delle famiglie di contenere i costi per la scuola dei loro figli.

TENUTO CONTO CHE

–          in base agli indicatori di povertà definiti dall’Istat intorno agli 8000 euro annui (valore ISEE),

–          la fascia ISEE (9000 euro) da cui scatta il pagamento totale del buono pasto è dunque un valore di poco superiore alla soglia di povertà, perciò inadeguata alle diverse esigenze della cittadinanza,

–          nei comuni limitrofi sono previste riduzioni ed esenzioni del pagamento dei buoni mensa per le famiglia con ISEE non superiore a 13000 euro,

SI CHIEDE

di  ampliare le fasce ISEE come specificato nella tabella di seguito esposta. L’ampliamento consentirebbe più aderenza alle diverse realtà reddituali delle famiglie, permetterebbe una più efficiente personalizzazione delle tariffe per i buoni mensa, consentirebbe all’utenza di usufruire delle riduzioni fino al limite di 50.000,00 Euro, garantirebbe, infine, quei principi di equità e solidarietà espressi in premessa, adeguandoli maggiormente allo stato di crisi economica in cui versa la cittadinanza.

Fascia Valore I.S.E.E. Tariffa giornaliera a pasto
1 Fino   a     7.500,00 Euro                     0
2 Da Euro   7.500,01   a  10.500,00                  40%
3 Da Euro  10.500,01  a  13.000,00                  55%
4 Da Euro  13.000,01  a  17.000,00                  70%
5 Da Euro  17.000,01  a  25.000,00                  80%
6 Da Euro  25.000,01  a  35.000,00                  90%
7 Da Euro  35.000,01  a  50.000,00                  95%
8 Oltre Euro 50.000,00                100%


SI CHIEDE INOLTRE

 Di stabilire una riduzione del 40% per il 2° figlio fino alla fascia 6.

Di stabilire una riduzione del 60% per il 3° figlio fino alla fascia 6.

Di  rivedere il reddito familiare, nel caso di disoccupazione intervenuta nel corso dell’anno.

Di usufruire di esenzioni per alunni e famiglie segnalati dai Servizi sociali.

Sarà responsabilità della giunta definire il prezzo intero del buono pasto, in modo da non incidere sugli equilibri economici e finanziari del Comune e da non incidere sulla qualità del servizio.

                                                                                                  I Consiglieri del M5S di Vinovo

 Fabio Bovi

 Sergio Giordanengo

INTERROGAZIONE: riduzione volontaria delle indennità

I sottoscritti consiglieri comunali:

Costa Mario, De Pascali Roberto, Giordanengo Sergio e Fabio Bovi

Costa Mario, De Pascali Roberto, Giordanengo Sergio e Fabio Bovi

A seguito della mozione relativa al mantenimento della riduzione delle indennità, messa in discussione nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale e respinta dalla Maggioranza, con l’impegno di provvedere alla riduzione degli aumenti dell’indennità così come deliberati dalla Giunta Comunale agli inizi di legislatura, INTERROGA NO  il Sindaco e l’Assessore competente, sui seguenti temi:

  • Se è stata effettivamente operata una riduzione dell’indennità dei componenti la Giunta comunale o altri soggetti amministrativi.

E se si:

  • Quale effettiva riduzione percentuale dell’indennità dei componenti la Giunta comunale o di altre figure amministrative è stata operata?
  • Per quali componenti di Giunta o altre figure amministrative è stata adottata la riduzione?
  • Quale è lo strumento con cui la Giunta o i singoli componenti interessati hanno operato la riduzione in oggetto
  • A quanto ammonta il risparmio economico totale rispetto all’impostazione decisa dalla Giunta comunale , attraverso delibera, all’inizio dell’attuale legislatura?
  • A quale capitolo o progetto sono stati destinati i risparmi così ottenuti?

(MOZIONE): Pe rla promozione del Turismo

i sottoscritti consiglieri comunali

Costa Mario, De Pascali Roberto, Giordanengo Sergio e Fabio Bovi

presentano la seguente mozione da porre in discussione e in votazione

nella prossima seduta utile di Consiglio Comunale

il Consiglio Comunale di Vinovo, prendendo atto delle nuove esigenze, emerse dall’ascolto di molti Cittadini vinovesi  e dai nuovi scenari in merito alle attività di promozione del turismo locale e inter-comprensoriale, ed in merito alle attività inerenti il patrimonio sociale, storico-culturale, enogastronomico, didattico, artistico, archeologico, sportivo e di volontariato del Comune e del territorio di Vinovo, impegna l’Amministrazione a fornire, entro 3 mesi, un piano di riforma delle attività di promozione turistica  locale, partendo, se necessario- anche  dalla ristrutturazione della proloco locale  in linea con le nuove esigenze

I sottoscritti consiglieri comunali

Costa Mario, De Pascali Roberto, Giordanengo Sergio e Fabio Bovi

A seguito delle polemiche originatesi dallo svolgimento della recente Festa patronale di  S. Bartolomeo e precisamente:

  • La mancata presenza del tradizionale parco giostre nel corso della festività
  • La dislocazione del ballo pubblico nel corso della festività
  • Le  manifestazioni gastronomiche presenti in tutte le serate della manifestazione
  • I finanziamenti  comunali alla Pro loco per la gestione della festa patronale
  • Il ruolo del Sindaco e dell’Assessore competente
  • La pubblicizzazione da parte dell’Amministrazione comunale, delle ragioni delle scelte effettuate.
  • L’immagine, ormai deteriorata, della festa patronale vinovese

INTERROGANO il Sindaco e l’Assessore competente alle manifestazioni sui seguenti temi :

  • Se il sindaco e l’assessore competente hanno condiviso, in partenza, le scelte di gestione della festa e in quale misura sono intervenuti nel determinarne il programma.
  • Il motivo o i motivi della mancata attivazione del luna park, facente parte della tradizione.
  • Le voci e l’ammontare del  finanziamento comunale per la sovvenzione della festa, comprese le eventuali sponsorizzazioni  da parte di soggetti esterni e destinate a finanziare la festa stessa.
  • Il motivo per cui il ballo pubblico è stato dislocato, senza copertura in caso di pioggia, vicino alla zona dedicata alle manifestazioni  gastronomiche
  • Il motivo per cui l’amministrazione ha posto volantini sui pali pubblici per spiegare i motivi dell’esclusione del luna park
  • Se è previsto, come avveniva in passato, che l’amministrazione riceva dalla o dalle associazioni che gestiscono direttamente la festa,  un rendiconto economico della manifestazione che comprenda nel capitolo entrate anche le eventuali sponsorizzazioni  “girate” a tali associazioni.
  • Se è previsto che tale rendiconto venga, da ora in poi reso pubblico.
  • Quali sono gli orientamenti che l’Amministrazione pensa di seguire per l’organizzazione, in futuro, della Festa patronale, per rilanciarla ed evitare brutte figure.

Utilizzo e regolamentazione di erbicidi e diserbanti chimici nel territorio comunale

INTERROGAZIONE I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente interrogazione. OGGETTO: Utilizzo e regolamentazione di erbicidi e diserbanti chimici nel territorio comunale Premesso che il diserbo chimico implica l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi; sostanze chimicamente estranee, disaffini, ai composti naturalmente presenti negli esseri viventi; Preso atto che il principio attivo […]

INTERROGAZIONE: Smat rispetta le deliberazioni dell’ATO3?

Vinovo 17/09/2015 INTERROGAZIONE  I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente Interrogazione. OGGETTO: Smat rispetta le deliberazioni dell’ATO3? Considerato che: gli interpellanti sono venuti a conoscenza di un caso in cui, a Nichelino, il gestore del servizio idrico (Società Acque Potabili del gruppo Smat), pur essendosi accorto in data 10 giugno […]