Anziani

La vita media si allunga e il numero di persone anziane è in continuo aumento e lo sarà probabilmente sempre di più negli anni a venire[1]. Ciò nonostante la qualità degli anni di vita “guadagnati” grazie ai prodigi della medicina, sono spesso vanificati da stili di vita non adeguati. Per questa ragione il futuro (anzi, già il presente) ci riserva da una parte un numero elevato di persone anziane ancora in forze per partecipare allo sviluppo della comunità, dall’altra acquisirà sempre maggior importanza la necessità di assistenza per gli anziani che convivono con malattie o acciacchi non letali ma fortemente invalidanti.

Gli anziani debbono quindi essere considerati come una preziosa risorsa culturale storica e affettiva,anche in termini di saggezza ed esperienza ma devono altresì essere sviluppate politiche di prevenzione e assistenza.

Vanno incrementate le iniziative di collaborazione nelle diverse attività sociali e ricreative attraverso processi che li vedano protagonisti e pronti anche ad un confronto con le altre generazioni senza dimenticarsi di chi deve fare i conti con una situazione salutare difficile che non permette quanto sopra, ma al contrario li rende bisognosi di aiuto e sostentamento sia morale che economico. La sfida più difficile da affrontare per loro e per chi se ne deve prendere carico e troppo sovente non sacrificare la propria vita in nome dell’ottimizzazione dei costi o della riduzione delle spese.

Di seguito alcuni punti focalizzati sulle potenzialità e possibilità applicabili sul nostro territorio del comune di Vinovo.

Attività e impiego risorse

  • Indagine sulle capacità e disponibilità in termini di attitudini  e tempo a disposizione degli anziani che volontariamente abbiano intenzione di partecipare e mettersi in gioco nella vita sociale della collettività (albero delle competenze – vedi albo del volontariato civico)
  • Intesa e collaborazione con la Associazioni del territorio per l’inserimento degli anziani disponibili nelle attività di mutuo aiuto previste.
  • Coinvolgimento nella costituzione di laboratori educativi artigianali al fine di riscoprire e valorizzare tradizioni e mestieri antichi da trasmettere alle nuove generazioni.
  • Istituzione e/o proseguimento dell’attività prevista per le guardie ecologiche,(previste dalla legge regionale,come da art.5 punto 1 regolamento di polizia urbana del comune di Vinovo) che vigilino sul territorio,prevenendo atti vandali e incivili ambientali,compreso l’abbandono dei rifiuti e la salvaguardia della flora e fauna locale,comprenso il controllo nella cura del patrimonio verde della città.
  • Indagine conoscitiva e di fattibilità per formazione gruppi di controllo e sorveglianza visiva in area mercatale al lunedì, per controllare e scoraggiare furti,scippi e borseggi,incrementatisi a dismisura negli ultimi periodi,proprio a danno principalmente delle persone anziane.I gruppi potrebbero essere formati dalle stesse persone anziane,in una sorta di “autosorveglianza”,magari muniti di pettorina ben visibile e riconoscibile.
  • Corsi di utilizzo computer,informatica,media e social network per anziani dagli anziani, con l’individuazione di soggetti preposti e disponibili a “scolarizzare” chi non ancora in possesso dei requisiti necessari al loro utilizzo.
  • Pubblicizzare e informare capillarmente tutti gli anziani sulle attività e potenzialità disponibili sul territorio,magari già esistenti efficienti e operanti,ma delle quali molti non ne sono ancora a conoscenza (per es. l’università della terza età,oppure il bonus acque potabili e benefici economici Tares…)

Assistenza (in parte spostato in sanità)

  • Istituzione e incentivazione all’organizzazione di attività di prevenzione: attività fisica, educazione ambientale, alimentare
  • Pasto e spesa a domicilio.Oltre ai volontari del servizio civile possono essere impiegati anche volontari disoccupati studenti, da impiegarsi attraverso l’utilizzo del “lavoro accessorio” che comporta la corresponsione da parte dell’Inps di un pagamento del servizio .
  • Istituzione sportello informativo e assistenziale per problemi burocratici, amministrativi ed eventualmente legali, dedicato ad anziani e pensionati. Un aiuto a districarsi nel mondo sempre più “variegato” e complicato dell’assistenza fiscale.
  • Distaccamento di uffici comunali nei territori Periferici del comune per favorire il rapporto ed il raggiungimento di cittadini non auto muniti.
  • Istituzione di corsi periodici informativi,in collaborazione con le autorità di vigilanza locali,sulle precauzioni,attenzioni e reazioni per contrastare eventuali tentativi di truffa domiciliari e non.
  • potenziamento di una rete di centri diurni per anziani come luogo di socializzazione, di mantenimento delle autonomie e delle capacità funzionali,
  • supporto alle famiglie che si fanno carico della gestione di persone anziane e/o con una ridotta autonomia;


[1] Dati confermati dal DocumentoISTATSalute_2013.pdf allegato

Leave a Reply

Name
Name*
Email
Email *
Website
Website