Trasporti e Mobilità

Il Trasporto Pubblico è un bene comune. E’ la spina dorsale della tutela ambientale. Ad oggi la libertà di movimento dei cittadini è garantita al 90% dalle auto, autobus, pulman, moto. Questi mezzi di locomozione sembrano a prima vista molto comodi ma per contro, inquinano, provocano incidenti e danneggiano l’ambiente inquinando.

La Commissione Europea dei Trasporti ha lavorato su alcune linee guida che le amministrazioni dei Comuni Italiani interessati, dovrebbero attuare in completa autonomia, raggiungendo l’obiettivo europeo di diminuire e decongestionare il traffico automobilistico.

A questo proposito il M5S di Vinovo intende individuare in questa direzione alcune pluralità risolutive:

  • Trasporto Pubblico efficiente, energicamente sostenibile, veloce, puntuale, frequente e capillare.
  • Trasporto collettivo organizzato su base Comunale o con l’aiuto di Comuni limitrofi.
  • Smart cities: amministrazione pubblica in rete, internet per tutti, telelavoro.

Per la corretta gestione delle criticità emergenti nell’area trasporti e mobilità , le azioni possibili da intraprendere a livello di Amministrazione comunale, proposte dal nostro gruppo sono :

  • Rimettere in campo un progetto a livello regionale, a suo tempo condiviso da RFI per la realizzazione di una nuova stazione ferroviaria sul territorio di Vinovo, nella frazione Garino, alle spalle delle scuole elementari e materne. Questo progetto, che si è arenato per le difficoltà di finanziamento connesse ai bilanci della regione e  di RFI, deve essere riproposto e portato a compimento. Il Movimento 5 stelle, anche a livello regionale, ne farà un punto programmatico nell’ambito di un generale riordino e potenziamento della rete di trasporti della Macro Area Torinese. Tale previsione deve essere appoggiata anche dall’Amministrazione Comunale di Vinovo
  • realizzazione di piste ciclabili sicure e veloci; modifiche della viabilità per promuovere l’uso delle bici anche a discapito di mezzi più inquinanti; progettazione delle nuove piste ciclabili nell’ottica di creare alternative al trasporto automobilistico e non soltanto percorsi per passeggiate (riprogettando la sede stradale dedicata al traffico automobilistico a favore della mobilità sostenibile)
  • Creazione di nuove piste ciclabili per il collegamento tra tutte le frazioni e il centro comunale.
  • completamento dei percorsi ciclo-pedonali e installazione di bacheche informative dei collegamenti coi comuni limitrofi. Impegno a promuovere con i comuni limitrofi piste ciclopedonali intercomunali per collegamenti a luoghi di interesse (stazioni ferroviarie, parchi, etc)
  • Ricerca di finanziamenti privati, pubblici, europei per realizzare tali condizioni al fine di coprire parte dei costi di realizzazione della rete ciclabile.
  • Instaurare un tavolo di confronto con i comuni limitrofi e con la Polizia Municipale, al fine di risolvere se non in tutto, almeno in parte l’annoso problema riguardante il traffico pesante su tutto il territorio comunale.
  • Mantenimento del servizio “Nonno vigile volontario” all’entrata ed all’uscita delle scuole comunali. Corsi di formazione per i nonni vigile, oppure volontari del traffico da impiegare nei tratti stradali più pericolosi durante gli orari di uscita degli alunni.
  • Come già detto siamo favorevoli ad una mobilità sostenibile, per cui siamo favorevoli al pedibus, progetto già portato avanti da numerosissimi comuni. Per questo motivi vorremmo creare percorsi di pedibus anche nel nostro territorio, gestiti da genitori o nonni volontari che accompagnino gli alunni a scuola. Naturalmente verranno stipulate delle convenzioni assicurative particolari che tutelino tutti.
  • Studio e attuazione di un piano per la mobilità dei cittadini disabili e per gli anziani. Rimozione delle barriere architettoniche iniziando dagli edifici pubblici.
  • Installazione di display di segnalazione della velocità detti anche dissuasori, nei tratti urbani delle principale arterie viarie, senza contare alcune vie interne ritenute particolarmente pericolose, al fine di ridurre la velocità dei veicoli circolanti”
  • Sperimentazione di nuovi sistemi sostenibili di trasporto:

a. Car-pooling

b. DrinBus (minibus a chiamata).

c. AutoSolidale (integrandolo con i servizi già esistenti)

  • Valutazione di trasporto pubblico per unire frazioni e Vinovo centro (DrinBus)
  • Realizzazione di percorsi cicloturistici con denominazione ambientale con il coinvolgimento delle aziende agricole locali, scuole e cittadinanza.
  • Miglioramento dei collegamenti attualmente esistenti verso i comuni limitrofi attraverso la collaborazione con aziende GTT e SADEM in particolare per i collegamenti verso le stazioni ferroviarie e le scuole (vedi Carignano, Moncalieri,…)
  • Modulazione intelligente dei limiti di velocità portandoli a 70 Km/h su strade fuori centro urbano e 50 km/h sui viali di scorrimento ma riducendoli a 30 km/h (“zone 30”) in tutte le vie residenziali; l’obiettivo è di far scorrere il traffico dove deve scorrere, riducendo l’inquinamento e le code, ma di ridurre la pericolosità, il rumore e l’inquinamento nelle zone densamente abitate;
  • interventi per soluzioni traffico di via Stupinigi all’altezza dell’Ippodromo
  • Predisporre rastrelliere per le biciclette in tutti i luoghi di pubblico interesse attualmente sprovvisti .

Programmare e realizzare attività collegate alla mobilità sostenibile con le scuole del territorio.

Leave a Reply

Name
Name*
Email
Email *
Website
Website