Adeguamento Regolamento edilizio

0
Adeguamento Regolamento edilizio

Vinovo 11/01/2018

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE

I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio del gruppo consiliare Movimento 5 Stelle presentano la seguente Proposta di Deliberazione.

OGGETTO: Adeguamento Regolamento edilizio al Testo Unico dell’Edilizia come modificato dal

D.lgs. n. 257/2016

PREMESSO CHE

  • il d.lgs. 257/2016 è stato adottato per dare attuazione della Direttiva europea n. 2014/94/UE che stabilisce i requisiti minimi in materia di realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi;
  • l’art. 15 comma 1 ter del citato d.lgs. 257/2016 ha modificato l’art. 4 del d.P. R. 380/2001,prevedendo un nuovo comma 1 ter del seguente tenore: “Entro il 31 dicembre 2017, i comuni adeguano il regolamento di cui al comma 1 prevedendo, con decorrenza dalla medesima data, che ai fini del conseguimento del titolo abilitativo edilizio sia obbligatoriamente prevista, per gli edifici di nuova costruzione ad uso diverso da quello residenziale con superficie utile superiore a 500 metri quadrati e per i relativi interventi di ristrutturazione edilizia di primo livello di cui all’allegato 1, punto 1.4.1 del decreto del Ministero dello sviluppo economico 26 giugno 2015, nonché per gli edifici residenziali di nuova costruzione con almeno 10 unità abitative e per i relativi interventi di ristrutturazione edilizia di primo livello di cui all’allegato 1, punto 1.4.1 del decreto del Ministero dello sviluppo economico 26 giugno 2015, la predisposizione all’allaccio per la possibile installazione di infrastrutture elettriche per la ricarica dei veicoli idonee a permettere la connessione di una vettura da ciascuno spazio a parcheggio coperto o scoperto e da ciascun box per auto, siano essi pertinenziali o no, in conformita’ alle disposizioni edilizie di dettaglio fissate nel regolamento stesso e, relativamente ai soli edifici residenziali di nuova costruzione con almeno 10 unità abitative, per un numero di spazi a parcheggio e box auto non inferiore al 20 per cento di quelli totali”;
  • come riportato dalla norma, il termine per l’adeguamento di cui sopra i Comuni dovranno adeguare il proprio Regolamento edilizio;

CONSIDERATO CHE

– il vigente Regolamento Edilizio del Comune di Vinovo, pur essendo trascorsi i temrini previsti dalla legge epr l’adeguamento, non prevede quanto prescritto dalla citata normativa pertanto deve essere integrato con le disposizioni di cui sopra;

– in caso di mancato rispetto della norma, le conseguenze sono quelle previste dal comma 1 quater dell’art. 4 del d.P.R. 380/2001, ossia che le Regioni applicano i poteri inibitori e di annullamento stabiliti nelle rispettive leggi regionali o, in difetto di queste ultime, provvedono ai sensi dell’art. 39 del medesimo decreto (annullamento del permesso di costruire da parte della Regione);

TUTTO CIO PREMESSO

PROPONE CHE IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERI

Di  adeguare prontamente il Regolamento edilizio alla normativa di cui al Testo Unico dell’edilizia come modificato dal D.lgs. n. 257/2016

Leave a Reply

Name
Name*
Email
Email *
Website
Website