Resoconto Consiglio Comunale -Gazebo e PizzaNatale5stelle

0
Resoconto Consiglio Comunale -Gazebo e PizzaNatale5stelle
!ATTENZIONE!:
PROSSIMI APPUNTAMENTI
SABATO 2 Dicembre dalle ore 10:00 alle 13:00

Piazza Marconi a Vinovo

– GAZEBO M5SVinovo –
Chiediamo Nuovi collegamenti ciclabili per arrivare in sicurezza fino a Torino
VENDITA di Panettoni e Pandori Artigianli
(campagna di auotfinanziamento delle attività del Movimento 5Stelle di Vinovo)
Se vuoi/puoi partecipare e dare una mano contattaci a questa mail
MERCOLEDI’ 6 Dicembre

Ritrovo alle ore 21:00 presso il Bar della Polisportiva Garino

– RIUNIONE M5SVinovo –
Le nostre riunioni sono aperte al pubblico…

partecipate numerosi!

(Se vuoi venire per la prima volta, contattaci a questa mail per evitare disguidi)

—————-
Abbiamo organizzato per il giorno
VENERDI 15 DICEMBRE 2017 ore 20:00
presso il SWIFT FAMILY al 111 di Via Galileo Galilei a BORGARETTO 
una cena/pizza PRENATALIZIA

per farci gli auguri, scambiarci delle idee, fare delle riflessioni su come stà andando la politica in generale e in particolar modo a VINOVO.

La pizza sarà a prezzo fisso 15 EURO (coperto-farinata-pizza classica consistente in 14 tipi di pizza a scelta-bevanda-caffe)
La serata si chiuderà con panettone e spumante.
Speriamo partecipiate numerosi e restiamo in attesa vostre adesioni (scrivete a questa mail)
——————
RESOCONTO del Consiglio Comunale del 28 Novembre

1 -PROPOSTA DI DELIBERAZIONE MODIFICHE REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE

Leggi il testo

La nostra proposta sulle interrogazioni è stata Bocciata, o meglio hanno accettato di inserire nel Regolamento comunale ciò che teoricamente già prima erano costretti a rispettare (ma non è successo) ovvero il limite dei 30 giorni mentre si sono rifiutati (la proposta è stata emendata cancellando il secondo punto e eliminando la parola “scritta” dalla primaparte) di prevedere la possibilità di avere risposte scritte.
Questo continuerà  a penalizzarci poichè come al solito dovremo attendere 30 giorni e poi o sbobinare le registrazioni del Consiglio comunale (che quando l’abbiamo fatto era un’audio di pessima qualità, e quando abbiamo chiesto che venisse sostituito da riprese video -streaming- è stato negato) o riportare i verbali delle commissioni (che sono super riassumtivi grrr)
Al di là di tutto rimane il fatto che  questa amministrazione di fronte a una denuncia delle opposizioni che riporta palesi e riconosciute difficoltà a adempiere adeguatamente al proprio compito con gli attuali strumenti previsti dal regolamento di vinovo  e chiede di modificare le regole per poter lavorare meglio decide di non accettare la richiesta…
L’impressione che come già ripetuto in questi anni la volontà della giunta sia di “farci passsare la voglia” di fare opposizione è forte… :(
——————
2 – MOZIONE Applicazione della tariffazione puntuale per la definizione della TARI
ORA NON CI SONO PIU’ SCUSE!!!!
Ce lo chiede: L’Europa, L’Italia, La Regione piemonte, Le delibere già approvate a Vinovo.
Ce la faremo a realizzarla o dobbiamo aspettare che il M5S vinca le elezioni ?????
Leggi Il testo della mozione
Guzzanti risponderebbe ” La Seconda che hai detto!!”
Ancora una volta questa giunta si esprime contro l’introduzione della tariffazione puntuale!

Abbiamo provato a sostenere che “Non lo chiede Giordanengo, Bovi o il M5S, lo chiede tutto il mondo che lavora nel campo dei rifiuti e la conferma dell’importanza di questo strumento arriva da tutte le esperienze più avanzate. Il giudizio, seppur autorevole, dell’assessore di fronte ai giudizi opposti di istituzioni ed esperti del settore non è accettabile; un po meno presunzione potrebbe aiutare!
Per l’assessore Vignali:”La tariffa puntuale è una chimera” e continua a nascondersi sul fatto che non sia il COVAR a proporre al Comune l’applicazione della tariffa.

Anche in questo caso la logica è ribaltata? E’ il CoVAR che decide cosa e come deve agire il Comune di Vinovo e non il contrario?
L’assessore e poi deviato il discorso sulla loro politica di far pesare meno i metri quadri e più il numero di persone (? avvantaggiando chi ha case grosse ?) nel calcolo della TARI evitando di sottolineare che in questo caso NON si LEGA LA TARIFFA al reale rifiuto prodotto andando a premiare i COMPORTAMENTI VIRTUOSI
Ha poi sostenuto che Vinovo è virtuosa quanto il chierese (Chierese 70% – Vinovo ben sotto quanto in teoria obbligatorio per legge ovvero 65%) dimostrando che per giustificare le loro posizioni in merito sono costretti ad … arrampicarsi sugli specchi (o, se in buona fede, dimostrando di ignorare la realtà)
Per quanto riguarda la richiesta di introdurre controlli – Hanno confermato che i controlli sulla RD vengono già fatti da parte delle imprese e il Comune già emanato delle sanzioni…
——————
3 – MOZIONE Vuoto a rendere
Hanno approvato solo l’impegno a “A realizzare campagne di sensibilizzazione e informazione di questa iniziativa presso gli esercenti – e cittadini- del proprio territorio comunale che possono aderire (bar, ristoranti, etc,…)”. Nessun incentivo economico verrà preso in considerazione…
Auguriamoci che almeno mantengano l’impegno preso visto che l’adesione alla  sperimentazione è partita dal 10 di Ottobre e si conclude con il nuovo anno…
——————
4 – INTERROGAZIONE Cartellonistica stradale abusiva o illegale

Sarete contenti di sapere che nonostante cartelloni quasi sovrapposti, nelle  immediate vicinanze di altri cartelli, intersezioni, rotonde, impianti semaforici, etc… a Vinovo (isola felice) NON CI SONO CARTELLONI PUBBLICTARI ABUSI o ILLEGALI secondo quanto affermato da questa giunta.

Hanno sostenuto che questo logicamente solo per quanto riguarda i tratti di strada nei quali le autorizzazioni sono rilasciate dal Comune (anche se teoricamente sempre il Comune sarebbe tenuto a denunciare violazioni in tratti sul suo territorio ma no di propria competenza)Se ci forniranno i documenti letti in aula ci proponiamo di fare un’ulteriore e puntuale verifica per denunciare le violazioni che riscontriamo.
Vinovo circa 46 autorizzazioni l’anno-Circa 35.000 Euro anno
L’amministrazione nonostante abbia contestato quanto da noi affermato nel testo dell’interrogazione e sostenuto che a Vinovo no c’è nessuna illegalità, ha affermato che effettueranno nuovi controlli e “piani” per definire la situazione della cartellonistica stradale nel nostro territorio…
——————
5 -INTERROGAZIONE Emergenza SMOG e misure antinquinamento adottate dal Comune di Vinovo

In quanto OBBLIGATI dalla Regione, quest’annno Vinovo ha aderito al protocollo antismog e emesso un’ordinanza nella quale accetta tutti gli elementi proposti

Pur obbligati, sono critici circa i provvedimenti previsti e sostengono che Vinovo sarebbe penalizzata per il fatto che le misurazioni (relativamente ai PM10) non  vengono fatte nel nostro territorio ma “stimate” sulla base delle  centraline di misurazione presenti al di fuori dei confini comunali.

Hanno affermato di aver scritto a Regione e CM una lettera da parte del sindaco nella quale riportate le critiche esposte dalla giunta a questo provvedimento e la richiesta di istallazione di nuove centraline per le rilevazione e aumento di collegamenti con Torino (Lettera di cui attendiamo di ricevere una copia per conoscenza)

——————

6 – INTERROGAZIONE Richiesta con raccolta firme abitanti zona Belriparo – villaggio i Lauri e  Via La Loggia

L’amministrazione ha affermato di aver preso in carico il problema e procederà all’istallazione di rilevatori di velocità (autovelox) nei due tratta di strada segnalati dalle nostre interrogazioni. Logicamente hanno affermato che non l’hanno certo fatto in seguito ai nostri solleciti, erano già consapevoli dei problemi e si stavano già attivando per risolverli…

——————
7 – INTERROGAZIONE Emergenza Idrica

In seguito all’ordinanza dell’ATO3 il Comune di Vinovo NON HA FATTO NULLA ne il Sindaco ritiene che sia un problema che riguarda Vinovo…

——————

8 – INTERROGAZIONE APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE PER ALTERNATIVA ALLE RETI WIRELESS NELLE SCUOLE

Premette che il Decreto Galletti prevede l’obbligo di sostituzione delle reti WiFI solo per Nuovi edifici o ristrutturazioni
L’assessore ha poi ricordato che “Ci siamo incontrati un anno fa – dirigente ci ha presentato esito di un’azione richiesta per verificare il livello delle emissioni nel comprensorio di Chieri – In quella occasione la relazione dell’ARPA affermava che:
le misurazioni per radiofrequenza sono state effettuate in orario di lezione e intervalli lunghi
le misure effettuate hanno indicato un livello di campo pari 1,7 V/metro (0,3 V/metro nelle aule)- limite inaccettabile di 20 V/metro
Come già ribadito un anno fa noi abbiamo sostenuto che stanno INQUINANDO I NOSTRI BAMBINI A NORMA DI LEGGE. Visto che questo inquinamento elettromagnetico si somma a quello in cui siamo già continuamente immersi. In realtà MAI nella storia dell’umanità l’uomo si è trovato a vivere immerso in un campo elettromagnetico come da quando sono state sviluppate le reti cellulari. Stiamo quindi effettuando un “esperimento” cui noi (e purtroppo ancor di più) i nostri figli siamo le Cavie.

Degli effetti dell’inquinamento elettromagnetico sul corpo umano potremo avere qualche sicurezza tra 20-30 nel frattempo? Il buonsenso, non potendo dire se il Wifi è poco po tanto pericoloso ma non potendo sicuramente sostenere che non lo sia assolutamente non avrebbe dovuto essere installato nelle nostre scuole. QUINDI l’assessore che afferma che il principio di precauzione è stato seguito anche a Vinovo sta mentendo o non capisce il concetto di “principio di precauzione”!!
Principio di precauzione non né stato applicato perché bastava guardare l’azione degli stati e delle scuole più “evolute e sensibili” per rendersi conto che l’istallazione di sistemi WiFi era per lo meno sconsigliabile e soprassedere

–         Per quanto riguarda la nostra richiesta di provvedere al più presto alla diffusione, verso tutta la popolazione vinovese, di informazioni corrette sull’uso selettivo e consapevole di tecnologie come telefoni cellulari, smartphone e Wlan… lì’assessore si è detta Disponibile. Ha affermato che “Sicuramente condividono e attua azioni in questa direzione:
abbiamo proposto un corso nelle scuole dl titolo “Nella rete senza impigliarsi” per informare i ragazzi sia per i pericoli della salute che quelli mentali (legati alla dipendenza) – a Febbr/Marzo questi corsi verranno riproposti anche per i genitori
–          infine l’assessore ha confermato che il Wifi non è presente solo alla scuola Luzzati; negli altri plessi è invece SEMPRE ACCESO
Non esiste personale scuola incaricato e responsabile della rete la cui manutenzione rimane in carico alla ditta DIGi consoft di Torino

——————

9 – INTERROGAZIONE Conguaglio 2008-2011 – Tariffa SMAT

RISPOSTE RICEVUTE
Dopo una prima polemica sul fatto che ne avessimo già parlato e noi continuiamo a portare gli stessi argomenti in aula, a cui abbiamo risposto affermando che ne avevamo già parlato perchè noi siamo sempre stati contrari anche nel periodo in cui questo “furto” fu approvato dalla giunta e ne riparliamo perché OGGI c’è stata la sentenza del giudice di pace; l’assessore Vignali ha affermato che :”SMAT è una società autonoma gestita da un Consiglio di amministrazione” libero di prendere le decisioni che ritiene opportune per il bene dell’azienda e “su di esso ricadono decisioni e responsabilità”
Affermando nuovamente che Vinovo non può e non intende fare nulla in quanto :”Il cda decide in autonomia”
CONCLUSIONI:
Nuovamente queste affermazioni rendono palese il ribaltamento dei ruoli tra amministratori che abdicano alle loro responsabilità lasciando che sia l’azienda controllata a controllare e decidere in autonomia cosa fare (tanto poi i nostri sindaci obbediscono); fregandosene totalmente della ripercussioni che tali scelte sbagliate del Cda SMAT ricadano sulle spalle di tutti i cittadini/utenti.
Ancora una volta ci rendiamo conto di come la nostra amministrazione (purtroppo ancora in buona compagnia) si sottragga volontariamente e totalmente alle proprie responsabilità e si rifiuti di agire nei luoghi e nei tempi opportuni per difendere una bene prezioso e un servizio fondamentale quali sono l’acqua e la sua distribuzione oltre agli interessi dei cittadini/utenti.
——————————————-

IMPORTANTE ANNUNCIO: Inizia il Rally per andare al governo!

 Da oggi parte la nostra campagna elettorale! SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE QUI. Non sarà un semplice tour: sarà un Rally a tutta velocità che passerà in tutta Italia. Il traguardo è il governo!
di Luigi Di Maio
Oggi è lunedì 27 novembre e parte ufficialmente la campagna elettorale per andare al governo dell’Italia.
Mancano poco meno di 100 giorni, in questo tempo dovremo dare il massimo e vi assicuro che io non mi risparmierò.
Da quando sono rientrato dalla Sicilia sono in Lombardia per incontrare imprese, comitati, agricoltori, professionisti, sindaci, dipendenti della pubblica amministrazione, ascoltando tutti e raccontando loro la nostra idea di Paese.
Penso che sia mio dovere incontrare il maggior numero di persone, ascoltare le loro esigenze e proporre le nostre soluzioni. So bene che in molti casi ci avvicineremo a persone che hanno una posizione critica nei nostri confronti; voglio parlare soprattutto con loro e confrontarmi. Perché vi assicuro che, chi conosce il MoVimento 5 Stelle da vicino, poi cambia prospettiva e inizia a guardarci in maniera diversa. Per questo sarò in tutta Italia, parlerò con chiunque sia interessato ad ascoltare il nostro progetto per migliorare la qualità di vita degli italiani e garantirgli maggiore felicità!
Sono sicuro che non sarà un semplice tour, sarà un rally! Il rally nell’automobilismo è una corsa che non si fa in pista, ma in strade pubbliche asfaltate o sterrate; si va avanti anche di notte, con le intemperie, tra la nebbia o mentre nevica e non c’è strada tortuosa che non si possa percorrere perché ogni secondo è prezioso. E il panorama è sempre stupendo.
È il ritratto perfetto del viaggio che ci aspetta.
Lo vivrò così, col piede sull’acceleratore senza fermarmi mai perché non voglio avere nessun rimorso.
E ho bisogno di tutto il vostro sostegno come attivisti, simpatizzanti ed elettori del MoVimento 5 Stelle. Voi sarete i protagonisti come sempre, ognuno con il suo gruppo. Insieme a me ci sarà anche Alessandro Di Battista in pole position, assieme ai nostri portavoce di tutta Italia.
Siamo una squadra formidabile! 
Tutti gli altri ci attaccheranno, ci definiranno poco di buono, che siamo eversivi e un pericolo per questo Paese!
IGNORATELI, IGNORATELI perché sono indietro, perché fanno promesse dopo aver governato per vent’anni senza realizzarle.
La campagna avrà dei costi che sosterremo grazie al contributo libero di tutti i cittadini che vorranno darci una mano.
Vi ricordo che il MoVimento 5 Stelle ha rifiutato 42 milioni di finanziamenti pubblici e ha restituito milioni di euro derivanti dal taglio degli stipendi da parlamentari.
Noi pensiamo che la politica la finanziano liberamente i cittadini, quindi dacci una mano e FAI SUBITO UNA DONAZIONE QUI: http://m5s.info/donazioni2018
Con le vostre donazioni non sosterrete solo il MoVimento 5 Stelle, sosterrete un’idea diversa di fare politica e di pensare al bene comune. Ringrazio sin da ora tutti coloro i quali ci daranno una mano ad arrivare fino alla meta.

Leave a Reply

Name
Name*
Email
Email *
Website
Website