INTERROGAZIONE Conguaglio 2008 – 2011 tariffa SMAT

0
INTERROGAZIONE Conguaglio 2008 - 2011 tariffa SMAT

Vinovo 14/11/2017

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA E ORALE IN CONSIGLIO COMUNALE

I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente INTERROGAZIONE.

OGGETTO: Conguaglio 2008 – 2011 tariffa SMAT.

PREMESSO CHE

Con sentenza N. 3878 – 17 del 30/10/2017 il Giudice di pace ha riconosciuto – su istanza dell’associazione ADOC per la difesa e l’orientamento dei consumatori – la illegittimità del conguaglio della tariffa dell’acqua per gli anni dal 2008 al 2011, praticata da SMAT sulle bollette dell’utenza al fine di compensare i minori incassi dovuti ai minori consumi di acqua potabile.

CONSIDERATO CHE

  • Il consumo responsabile e sobrio dovrebbe essere considerato virtuoso, quindi non penalizzato con balzelli aggiuntivi dal 10/00 al 30/100 quali quelli praticati nella fattispecie;
  • La previsione di entrata attiene alla valutazione della dirigenza e dell’amministrazione di SMAT, pertanto – se inattendibile –  non può essere ribaltata in termini di corresponsabilità economica sugli utenti.

VALUTATO CHE

Sarebbe pertanto inopportuna una resistenza in giudizio   avverso la sentenza la sentenza del Giudice di pace (ipotesi sulla quale SMAT parrebbe insistere) in quanto si verificherebbe un conflitto improprio tra gli erogatori di un servizio gestito da Società di proprietà interamente pubblica (di prossima trasformazione in Società pubblica) e la cittadinanza.

CHIEDIAMO AL SINDACO

la valutazione in merito al comportamento di SMAT sul pregresso e sulle intenzioni relative all’applicazione della sentenza.  In particolare, se ritenga di sensibilizzare i rappresentanti della nostra area amogenea e i rappresentanti co-nominati dal Comune nel Consiglio di Amministrazione al fine di prevenire eventuali ricorsi contro la stessa cittadinanza che potrebbero vedere l’Azienda SMAT ulteriormente soccombente con conseguenze  legali e ulteriori oneri da parte dell’azienda.

Se ritenga in quanto socio dell’assemblea dei soci di esprimere in tale contesto  la proposta – a tutela sia dei cittadini utenti sia di SMAT – di dare corso all’esito determinato dal Giudice di pace, senza ulteriori contenziosi.

Se ritenga analogamente di intervenire presso l’Autorità di Ambito ATO3

Leave a Reply

Name
Name*
Email
Email *
Website
Website